lunedì 8 aprile 2019

End Of a day, Johnhyun



Titolo: End of a Day
Autore: Kim Johnhyun
Anno: 2015
Interprete:Johnhyun
Tipologia: Ballad

Un buon compleanno che in tanti facciamo fatica a pronunciare.
Il silenzio sembra essere calato su tante cose, tanti aspetti e forse sull'ingenuità alla quale tutti noi, ci affacciavamo a questo mondo.
Hai aperto gli occhi a tanti con la tua musica, la stessa che continua a riempire le case e i cuori di quanti ti hanno amato, come persona, artista, interprete... per quello che sei e che rappresenti.
Voglio ricordarti sorridente, con quell'accenno di tristezza negli occhi che faceva intuire un dolore nascosto, senza capire fin dove la vita avrebbe spinto te, me e tutti noi.
Ti lasciamo un augurio John, uno dei più semplici che semplice non è, quello di essere felice e di vegliare su quanti ti amano.
Ieri come oggi.


♪ Versi che danzano sulle note musicali ♪


Questo è un periodo particolare del blog, della mia vita e delle persone che mi sono vicine.
Un periodo difficile fatto di tanti silenzi, lacrime soffocate sulla federa del cuscino, perdite, mancanze, dolore e malinconia.
Oggi in veste nuova torno a fare una delle cose che amo di più e alle quali ho rinunciato per dare più spazio alle revisioni dei drama.
Ma, questa canzone l'ho fatta più per me stessa che per altri, la prima a cui lavoro completamente da sola. Ho amato tornare a mettere le cuffie alle orecchie e dedicare una notte a questa voce che mi manca tanto. Manca a me.Come so che manca a tanti di voi.
Certe volte sembra tutto facile e che si possa dimenticare, forse questo è il mio modo personale per negare una realtà che mi colpisce in faccia ogni giorno o semplicemente il mio modo di esprimere questo momento, che sto cercando di affrontare, senza grandi risultati, ma per lo meno stavolta rispettando i miei tempi.
Sento i testi di Johnhyun disegnati sulla pelle, più di quanto una "semplice" canzone possa fare ma...
Queste non sono semplici canzoni.
Sono il frutto di una fragilità che non è stata compresa, fino al momento in cui è diventato troppo tardi.
Una fragilità che al momento conosco e capisco bene e chi, in qualche modo ha imparato a conoscermi ha iniziato ad intravedere.
Capisco quanto le persone sappiano fare male e quanto siano in grado di distruggere gli altri nonostante siano già ammaccati di proprio. Non reagiamo tutti allo stesso modo, è vero.
Ma c'è anche chi la forza di reagire non ce l'ha o non riesce a trovarla.
È davvero strano guardarsi intorno e vedere forme, figure e volti che credevi così familiari, ormai sconosciuti.
John lo sapeva bene, come si autodefiniva lui stesso, era un "POET-ARTIST" un poeta contemporaneo amato da molti, incompreso da troppi.
Parole semplici si trasformano in un qualcosa di perfetto nelle sue mani, una giornata comune, una di quelle che viviamo tutti.
La voglia di tornare a casa, di chiudersi quella maledetta porta alle spalle e riposare, lasciare la mente in pace.
In End of a day, Johnhyun mostra una situazione semplice, un concetto estremamente disarmante.
Nella vita dopotutto abbiamo tutti bisogno di trovare la nostra coperta calda al ritorno da una estenuante giornata.
Possiamo avvolgerci al punto da tenere stretti tutti i pezzi più fragili di noi, trovare sollievo o forse ricominciare ad imparare a respirare.
Oggi, con le mie imperfezioni e tutti i "pezzi" acciaccati, mi sento di augurarvi di trovare questo. Un posto tutto vostro che vi faccia sentire il profumo dell'albero di mimosa che vi fiorisce davanti casa, la mano di una persona in grado di sostenervi, la luce del sole alla fine del tunnel.
Auguro che le persone sul vostro cammino siano sempre quelle giuste e che non inciampiate in qualcuno che ai vostri occhi è tanto grande ma nella realtà molto piccolo.
Sono certa che lui, si augurasse un po' le stesse cose.
Cose semplici.
Cose normali.
Cose belle.


♪ Quando l'amore va oltre... 

Per chi sente la mancanza di John, credo sia doveroso presentarvi un libro che, Maria ha avuto la forza di portare a termine.
Un piccolo grande gesto di forza che ho avuto il piacere di finire di leggere e che mi ha commossa oltre ogni dire.
L'autrice donerà il ricavato delle vendite alla fondazione in memoria di John.
Non aggiungo altro, il suo gesto non ha bisogno di altre parole.


Per informazioni sul libro potete consultare il sito della casa editrice: Herald Editore









8 commenti:

  1. Buon compleanno, voce angelica che continui a cantare sulle nuvole.
    Ci sono dei giorni in cui è difficile ascoltare la tua voce, per ciò che è successo, per alcuni momenti difficili da gestire e tutto diventa pesante.
    Ma, ora sto scrivendo, con la tua voce in cuffia. Ed è come una carezza sulla guancia.
    Quella stessa carezza che si cerca spesso durante il giorno ma, soprattutto, la notte... quando le sensazioni si intensificano.
    Buon compleanno, Jong.
    Spero che la voce di Sodam sia giunta sino a te, ovunque tu sia.♥

    RispondiElimina
  2. Io ascolto la tua voce, ogni giorno e non solo in momenti particolari.
    Manchi Dino!
    Buon compleanno ♥

    RispondiElimina
  3. ciao
    grazie mille per il lavoro che fate, per la compagnia che mi tenete, soprattutto nei miei momenti difficili.
    spero tanto che i vostri momenti difficili passino al più presto e che troviate la serenità.
    per quanto riguarda gli shinee, è stato uno dei primi gruppi che ho ascoltato e quando ho letto la notizia della morte di Kim Jong-hyun,non mi sembrava vero, mi sembrava tutto cosi strano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna,
      le passioni servono anche a questo, ad unire le persone e per provare a tirarci su nei momenti più tosti.
      Il giorno della notizia, era subentrata la negazione. Speravo fosse un rumour. In Italia fanno "morire" mille volte gente famosa facendo girare le cosidette "fake news", così per avere quei 5 minuti di fama... invece, purtroppo, non è stato così... :(

      Elimina
    2. Ciao Jo, grazie mille per le tue parole.
      Alla fine dei conti dobbiamo tutti relazionarci con i nostri alti e bassi.
      C'è chi li maschera, chi li affronta e chi si sente piccolo piccolo.
      Punti di vista o semplicemente persone diverse.
      Nel nostro piccolo per quanto sia diventato difficile portare avanti questo blog, ce la stiamo mettendo tutta.
      John penso fosse una di quelle persone che l'egoismo umano ha prosciugato, una di quelle persone che soffre e che nessuno, nemmeno le persone più vicine a lui, sono riuscite a vedere fino in fondo.
      Lo capisco bene.

      Elimina
  4. Sto recuperando un pò tutte le nuove schede e poi mi trovo questa...e le lacrime scendono sole. Mi manca immensamente. Ascolto la sua voce ogni giorno, ma le lacrime scendono sempre. Non riesco a parlarne molto, ma lui E' uno dei migliori artisti del panorama musicale orientale e non. Un poeta come pochi, un'anima bella...scusate ma non riesco a dire altro, solo che lui sarà sempre con noi, nei suoi testi, nelle sue canzoni, arriverà a noi attraverso Onew, Minho, Key e Taemin, la sua voce risuonerà sempre nella nostra memoria e nei nostri cuori. Grazie anima bella, sei magnifico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marta,
      teniamo molto a lui e non potevamo ignorare il suo giorno.
      Non è qui fisicamente ma, ci ha lasciato tante cose per ricordarlo e resterà sempre nel nostro cuore. Quindi, è giusto celebrarlo nel giorno del suo compleanno.
      Non ti preoccupare, capisco che non sia facile parlarne ma, hai detto bene: la sua poesia ci accompagnerà sempre.

      Elimina
    2. Ciao Marta e bentornata sulle nostre pagine.
      Mi spiace che al tuo ritorno tu abbiamo visto una scheda così carica di tristezza, ma era dovuta. Perché Jong alla fine fa parte delle nostre vite di tutti i giorni, la sua presenza non è svanita.
      La sua musica ci fa compagnia ogni giorno, risentiamo la sua voce, proprio come se fosse rimasto sempre accanto a noi.

      Elimina