sabato 26 gennaio 2019

Kung Fu Traveler


Dettagli:
• Titolo: Kung Fu Traveler.
• Titolo in cinese: 功夫机器侠.
• Genere: Azione, fantascienza, thriller.
• Rilasciato il: 01 Febbraio 2017.
• Provenienza: Cina.
• Diretto da: Xian Feng Zhang.
• Durata: 1 ora e 38 minuti.

Cast:
Tiger Hu Chen è A Jie.
Wang Zhi è Xu Zi Ying.
Darren Grosvenor è Duran.
Gang Sheng è Da Shi Xiong.
Yunfei Ye è Zhou Xiaohua.

Trama:
Siamo nel futuro e la Terra è invasa da un popolo alieno.
Popolo che, come si intuisce dal verbo che ho usato, non ha intenzioni pacifiche... anzi. Il loro scopo è quello di conquistare il pianeta ed annientare l'umanità.
I pochi umani rimasti, però, non se ne stanno fermi ad aspettare che vengano uccisi. Giammai! Se proprio dobbiamo morire, che lo si faccia combattendo! 
Ok, scusate, mi sono fatta prendere la mano. :P
Hanno, infatti, creato dei robot ed insieme a loro cercano di fermare l'avanzata nemica.
Sorpresa delle sorprese, però... è il fatto che a far rimettere in riga gli alieni sia stato un umano ed il suo kung fuE chi se l'aspettava?!
Ma, allora, facciamo un bel viaggietto indietro nel tempo per carpire i segreti del kung fu! 


Po non c'entra nulla ma, quando sento nominare il "Kung Fu", penso subito a lui.
Perdonatemi XD

La speranza è ultima a morire!
Ebbene, come sapete ci piace variare un po' con i generi e la Cina ci aiuta molto in questo.
Già a Febbraio vi avevamo proposto un musical (se non ve lo ricordate, è questo QUI), stavolta si tratta di fantascienza!
Eh, sì!
Non ci facciamo mancare proprio nulla! Ricapitoliamo:
Alieni? 
Sì, ci sono.
Robot?
Anche loro.
Viaggi nel tempo?
Yeep!
Ok, questi ultimi non è la prima volta che li incontriamo. Capitano anche nelle storie d'amore! XD
Quando sembra tutto perduto, eccolo lì... sì, proprio lì: un barlume di speranza!!
Armi di distruzioni di massa? Robot super potenti? Ma no! Come dicevo nella trama, è proprio lui: il Kung Fu!
Solo che nella situazione attuale, non c'è nessuno che possa insegnare la vera essenza di questa stupenda arte marziale.
L'unica soluzione è tornare indietro nel tempo e trovare il vero Maestro.
Sarà un robot a dover portare a termine questa missione, l'unico che può assimilare tali abilità e poterle tramandare fino al futuro. 
Ci riuscirà? Un robot sarà davvero in grado di capire questa antica e potente arte marziale?
Chissà! Sta a voi scoprirlo! ;)





U & I ☏ risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook,Twitter e Instagram!

lunedì 7 gennaio 2019

Impariamo il Cinese e il Taiwanese

LESSON NUMBER TWO - IMPARIAMO IL CINESE E IL TAIWANESE

Cina
Taiwan












Nǐ hǎo,
benvenuti alla seconda lezione di casa U&I. In questa lezione vi parlerò della meravigliosa Cina o della Repubblica di Cina, più comunemente chiamata Taiwan.
Come per la lezione di coreano, anche con il cinese vedremo le parole di uso comune scritte in cinese semplificato e in pinyin e i numeri di questa lingua che personalmente mi affascina molto, ma che secondo gli esperti risulta essere a ora la lingua più difficile e complicato al mondo, sia sotto l'aspetto grammaticale, sia su quello della pronuncia.
Dopo questa "consolante" premessa, non ci resta che cominciare la lezione... :D






LA SCRITTURA

Nella lingua cinese non vi è un vero e proprio alfabeto come in altre lingue, esistono due tipi di carattere usati per la scrittura; i caratteri tradizionali e quelli semplificati. La differenza sostanziale 
fra il cinese di Taiwan e quello della Cina sta più che altro nella fonetica, ovvero nella pronuncia delle parole. Il cinese semplificato viene utilizzato nella Cina continentale, mentre quello semplificato a Hong Kong, Macao e Taiwan.
Da principio vi erano solamente i caratteri tradizionali, ma con il progredire del tempo si è voluto "semplificare" i caratteri in modo che fossero più facilmente imparati dalle nuove generazioni e da coloro che avessero interesse nell'apprendere questa lingua.
Successivamente, si è pensato di trascrivere i caratteri cinesi "latinizzandoli" in modo da poterli pronunciare più correttamente e dargli anche la giusta fonetica. Questa romanizzazione prende il nome di Hànyǔ Pīnyīn o semplicemente Pinyin, che letteralmente significa "trascrizione della lingua cinese".
Essendo una lingua tonale, nella scrittura vengono messi degli accenti tonici sulle vocali non madiane.
Questa trasformazione viene definita "sandhi tonale".
Ma partiamo dall'inizio: L'alfabeto...

L'alfabeto pinyin si suddivide in 26 lettere latine. Queste 26 lettere si suddividono in "iniziali" e "finali".
Le iniziali a loro volta si dividono in consonanti e semivocali.

LE CONSONANTI





LE VOCALI






Per semplificare ancora di più, ecco di seguito una tabella con le combinazioni delle vocali e delle consonanti con cui potete fare pratica con la pronuncia XD




I NUMERI

Come la lingua, anche i numeri non scherzano in quanto a difficoltà.
Vi sono diversi modi di trascrivere le cifre:
- la trascrizione classica usata nelle opere letterarie, scientifiche ed a stampa chiamata "kaishu".
- la trascrizione più complessa usata per contratti e assegni chiamata "guanzi" (cifre ufficiali).
- la forma corsiva e concisa usata nei manoscritti chiamata "xing-shu" (o caoshu).
- E poi ci sono i così detti "numeri-bacchetta" o "numeri-asta" per il lavoro matematico-scientifico.
A partire dal III secolo a.C. circa, i cinesi cominciano a usare 13 segni: 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-100-1000-10000.
I numeri non sono cifre, ma caratteri che hanno un significato ideografico e fonetico.




Qui di seguito i numeri dall'11 al 90

十一 - Shí Yī: Undici

十二 - Shí èr: Dodici

十三 - Shí Sān: Tredici

十四 - Shí Sì: Quattordici

十五 - Shí Wǔ: Quindici

十六 - Shí Lìu: Sedici

十七 - Shí Qī: Diciassette

十八 - Shí Bā: Diciotto

十九 - Shí Jǐu: Diciannove

二十 - Èr Shí: Venti

三十 - Sān Shí: Trenta

四十 - Sì Shí: Quaranta

五十 - Wǔ Shí: Cinquanta

六十 - Lìu Shí: Sessanta

七十 - Qī Shí: Settanta

八十 - Bā Shí: Ottanta

九十 - Jǐu Shí: Novanta

Ora che a grandi linee abbiamo le basi alfabetiche e numeriche, passiamo alle parole di uso quotidiano, ovviamente in cinese semplificato e in pinyin XD

ESPRESSIONI DI CORTESIA




您好 - Nǐ hǎo: Ciao





是 - Shì: Sì, come affermazione

对 - Duì: Ok, va bene

不 - Bù: No

不是 - Bù Shì: No, non è

早安 - Zǎo ān: Buongiorno

再见 - Zài Jiàn: Arrivederci

也许 - Yě Xǔ: Forse

谢谢 - Xiè Xiè: Grazie

不客气 - Bù Kè Qì: Letteralmente "Sei Benvenuto", ma in italiano equivale al nostro "prego" in risposta al "grazie"







对不起 - Duì Bù Qǐ: Scusa






抱歉 - Bào Qiàn: Mi dispiace, Sono Spiacente


PRONOMI PERSONALI


我 - Wǒ: Io

您 - Nǐ: Tu

他 - Tā: Equivale a tutte le nostre terze persone quindi Egli/ Lui, Ella/ Lei, Esso/ Essa

我们 - Wǒ Mén: Noi

您们 - Nǐ Men: Voi

他们 - Tā Men: Essi/ Loro


PAROLE VARIE






男人 - Nán Rén: Uomo













女人 - Nǚ Rén:  Donna













小姐 - Xiǎo Jiě: Signorina










先生 - Xiānshēng: Marito in modo formale/ 老公 - Lǎogong in modo informale

太太 - Tàitài: Moglie in modo formale/ 老婆 - Lǎopó in modo informale

妈 - Mā: Mamma in modo informale/ 母親 - Mǔqīn in modo formale

爸 - Bà: Papà in modo informale/ 父親 - Fùqīn in modo formale

儿子 - érzi: Figlio

女儿 - Nǚ'ér: Figlia

哥哥 - Gēge: Fratello Maggiore

弟弟 - Dìdi: Fratello Minore

姐姐 - Jiějie: Sorella Maggiore

妹妹 - Mèimèi: Sorella Minore






喂 - Wèi: Ehi! O può anche volere dire "Pronto?", quando rispondiamo al telefono








结婚 - Jié Hūn: Sposarsi











接吻 - Jiē Wěn: Bacio, Baciare








爱 - Ài: Amore







我爱你 - Wǒ ài Nǐ: Ti Amo






生日 - Shēngrì: Compleanno








祝你生日快乐 - Zhù Nǐ Shēngrì Kuàilè: Buon compleanno, Tanti Auguri







等一下 - Děng Yīxià: Aspetta un attimo




...DIRETTAMENTE DAGLI HISTORICAL DRAMA

王 - Wáng: Re

女王 - Nǚwáng: Regina

公主 - Gōngzhǔ: Principessa

世袭王子 - Shìxí Wángzǐ: Principe Ereditario







王子 - Wángzǐ: Principe... Cosa centra questo bel pezzo di figliolo?
Presto detto, il suo nome d'arte è Wangzi, direi che è proprio azzeccato <3 <3








 ABBREVIAZIONI IN USO PER SMS E WEB







3Q: Per i cinesi il suono inglese “Th” è quasi impossibile da pronunciare correttamente e, spesso,
lo si sente pronunciare come “s”. Il numero 3 in cinese si pronuncia “Sān”, la lettera “Q” va letta all’inglese; abbiamo quindi un "Sān-Kju", quindi Thank you, cioè Grazie!

88: La pronuncia del numero 8 in cinese è “Bā” , ripetuto due volte è quindi “Bābā” molto simile a “Bye bye”, che i cinesi usano ormai molto più frequentemente del classico “再见” cioè "Arrivederci".

995: Questo messaggio cifrato è ricorrente soprattutto quando si pongono delle domande sui forum ecc…
Si legge “Jiǔ Jiǔ Wǔ”, ma viene in realtà utilizzato per rendere in cifre l’espressione “Jiù Jiù Wǒ!” che vuol dire “Aiuto!”


CURIOSITA'... L'OROSCOPO CINESE


L'oroscopo Cinese ha 12 segni, che riconduce ciascun segno ad un nome di un animale.
La mitologia riferisce che il Buddha, avendo coscienza che la morte si stava approssimando, rivolse a tutti gli animali della terra un appello affinchè si radunassero attorno a Lui, invece solamente 12 di essi si recarono a rendergli l’ultimo saluto.
Come ricompensa per il loro attaccamento, stabilì di dare a ciascuna fase lunare il nome di ognuno di loro in modo tale da farli essere al di sopra della morte.
Si dice che, nell'oroscopo cinese, il segno migliore è quello del drago; infatti compare in molti loghi di ristoranti.








La seconda lezione si conclude qui, a grandi linee abbiamo imparato anche questa meravigliosa e quanto mai onnipresente ormai lingua.
Dico a grandi linee perchè per ovvie ragioni non ho potuto entrare nello specifico, in quanto è una lingua davvero complessa grammaticalmente. Per cui vi dò appuntamento alla prossima lezione, dalla vostra Byeol è tutto amici... :D

88... <3