sabato 21 aprile 2018

≈ TAKOYAKI - たこ焼き ♪

Ciao ragazze e ragazzi! U & I  presenta  " U & I in Cucina ", la nuova rubrica fatta di morsi e fornelli. Ogni "episodio" di questa rubrica, conterrà la ricetta e qualche cenno storico-sociale della leccornia scelta!
Ci tengo a precisare che le ricette sono rivisitate da me e che quindi, possono presentare imperfezioni; sul web si trovano tantissime ricette diverse, provate più volte per trovare quella che più si adatta al vostro modo di cucinare.
Le dosi di quelle rivisitate da me, sono sempre  " sostanziose " in quanto quando preparo qualcosina, devo sfamare più persone hahaha. Detto questo, buona lettura e aspetto i vostri commenti, le vostre "prove"!






EPISODIO 6!

 ≈ TAKOYAKI - たこ焼き ♪

Una panchina, risate in sottofondo, petali di ciliegio svolazzanti, uno stecchino a due denti che piano affoga in un nodo di mayonese.
L'aria tiepida, i primi baci dell'estate, un sorriso sincero e qualche sorso di coca cola fresca.
La magia dei manga e degli anime, si nasconde dietro alle sensazioni che questi lasciano; ad occhi chiusi è già Estate, seduti ai piedi di un edificio scolastico tinto di bianco, con i piedi a punte incrociate... sotto la grande chioma di un ciliegio fiorito.
Un contenitore di cartone decorato, la mano a reggerlo senza problemi, l'armonia della condivisione.






→ 1 uovo sbattuto
→ 1tsp di dashi in polvere, sciolto in acqua fresca 2-3 cups
→ 1 tsp di soia
→ sale q.b.
→ 100g farina 00
→ 80g di polpo
→ 2tsp lievito in polvere
→ erba cipollina o tonno essiccato in petali

p.s. servirà la piastra per takoyaki - adattabilissima la piastra per le cakepops.


Piccole sfere paradisiache, fresche e bollenti, croccanti e morbide.
Takoyaki, street food Giapponese per eccellenza, sono le conosciutissime sfere di impasto morbido, polpettine di polpo impreziosite da una pioggia di mayonese e salsa okonomiyaki ed arricchite da fiocchi di tonno essiccato.
Sono il simbolo della cucina di Osaka, ricca di gusti singolari e ricette semplici, fatta di piatti facilmente individuabili nei manga e negli anime.
Osaka, nata sul mare, offre una perfetta variante di gusti del grande blu, ed è proprio da questo che nasce la fantasia di intrappolare cubetti di polpo, in un impasto tenero e gustoso, mescolando il gusto libero dell'oceano a quello della terra ferma.






Per cuocere il polpo fresco, portare ad ebollizione l'acqua, inserire il polpo tenendolo dal capo e tirare fuori per un paio di volte, finché i tentacoli non inizieranno ad arricciarsi.

Avvenuto ciò, lasciar andare il polpo in acqua, aggiungere il sale e lasciar cuocere per 45 minuti circa.




Per il polpo surgelato... in alcuni casi lo trovate precotto ma non è un problema.

Lasciar cuocere per 30 minuti circa, qualora fosse ancora troppo rigido, da verificare con la forchetta ovviamente, lasciare in cottura e controllare ogni tanto, finché la forchetta non affonderà con facilità.



Tagliarlo poi a quadratini di 2 cm circa e lasciarlo raffreddare.



Versare la farina in un recipiente, aggiungere il lievito in polvere e mescolare lentamente per qualche secondo.
Sbattere l'uovo in una ciotolina.
Versare la polverina Dashi in un contenitore, aggiungendo circa 300ml di acqua fresca e mescolando fino a completa unione.
Unire farina, dashi, uovo e salsa di soia e mescolare con vigore, aggiungendo poi il sale alla fine.
L'impasto dovrà somigliare a quello delle famose crepes, ma mantenersi poco più sul liquido.
Appoggiatevi ai tutorial su youtube per regolarvi meglio.

Ungere la piastra con attenzione, posizionarla poi su fiamma media fino a scaldarla.

Ungere poi nuovamente la piastra e versare dell'impasto, riempiendo gli spazi appositi presenti sulla piastra.
Alzare la fiamma al massimo.
Lasciar scivolare 1 quadratino di polpo per ogni spazietto e aggiungere ( volendo ) dell'erba cipollina o dell'alga essiccata, sminuzzata in precedenza.
L'impasto scivolerà su tutta la piastra... ma non preoccupatevi.
Muniti di due stuzzichini di legno, accompagnate dolcemente l'impasto verso la sfera che sta cuocendo... e dopo aver atteso qualche secondo, aiutandovi con gli stuzzichini stessi, iniziate a girare lentamente la polpettina, ripetendo l'operazione finché non saranno tutte belle dorate.








Ovviamente, l'impiattamento dipende sempre dai gusti dello chef!
A me piace servirli su piattini Giapponesi o su piatti di pietra nera, aggiungendo sempre gli stuzzichini di bambù per tirarli su.
Decorarli con una pioggia di mayonese e salsa okonomiyaki a volontà, lasciando poi cascare dal cielo un manto erba cipollina, tonno essiccato e alga tritata!








L'episodio 6 della rubrica mangiosa vi dice ciao ciao!
Vi invito come sempre a seguirci * - * e a condividere con noi i vostri piattoni!
Sono curiosa da morire!

See you soon!!

15 commenti:

  1. Sono la prima a commentare perché l'aspettavo! *-* la voglio assolutamente provare questa, anche se non sono un'amante del polpo, ma il takoyaki non si può snobbare assolutissimamente! Grazie Annina ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TAT io sono innamorata di quasi tutte le cose smangiucchiabili E_E funghi bleah, quindi tranqui u_u verrò a salvarti dal polpo cattivo hahaha!
      Comunque, io ho provato la versione con la pancetta | surimi | tonno... alla fine, puoi metterci dentro anche una tenda u_u

      Elimina
  2. Mi aggiungo al seguito.
    Io ho avuto un mezzo trauma con il polpo, quindi per me diventa proprio proibitivo x°°°°°°D
    Se solo sapessi che non c'è il polpo all'interno!!!!
    Ahahah no ok me ne accorgerei lo stesso!
    Graie mille Anna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. T_T Io che detesto i funghi, li avverto anche se sono stra-iper-super-mega tritati e mescolati, dispersi tra 450 sapori diversi, quindi si xD se non lo tolleri te ne accorgi subito!
      Però, puoi infilarci dentro di tutto, alla fine la ricetta più è personale meglio rende * - *

      Elimina
    2. Parto dal presupposto che non l'ho proprio mai mangiato, mi sono sempre rifiutata fin da piccola e mia madre era una super fan x°°°°D il trauma nacque da un drama e un incubo che mi perseguitò per un po', ma se conti che nemmeno del calamaro mi avvicino a toccare la parte dei tentacoli si spiegano tante cose x°°°°°°°°°°°°°°°°D

      Elimina
  3. Sono una pessima cuoca ma ammetto che questa è una dell ricette che mi piacerebbe fare!
    Anche se... la mangerei solo io (ma che ci fa? u.u), i miei mi tirerebbero dietro il piatto lol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungiamola alla lista delle cose da fare in reunion X°D

      Elimina
    2. e_e Nessun problema! Ci penso io a farvi rotolare come mega ciambellone ripiene! Cucino io!!

      Elimina
  4. Che buoni!! :3
    Non saprei prepararli, temo... ma al ristorante mi piacquero molto (pur non mangiando il polpo in genere)! :)

    Simona D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona!
      A me piacciono davvero tanto, soprattutto se mangiati subitissimo!
      Non ho avuto modo di provarli, saltando da un ristorante all'altro ( e vorrei farloooo ), ma quelli preparati dalla mia amica e la prova fatta da me... sono bastati a farmi innamorare del piatto!

      In molti non amano il sapore forte del polpo, ma se la preparazione seguirà una bella tabellissima di marcia, tra i denti si sentirà solo il sapore fresco del mare!

      Elimina
  5. Buongiorno....per me che sono un’amante del polpo e’ la ricetta perfetta, devo provarla!!
    Solo una domanda se magari puoi aiutarmi, io sono allergica al grano quindi devo usare la farina di riso, sai se la quantita’ e’ la stessa o devo diminuire o aumentare la quantita’?
    Grazie

    RispondiElimina
  6. Buongiorno!
    Purtroppo non ho mai avuto modo di testare altri tipi di farina ( in questa ricettina ), ma ho cercato online e a quanto pare si può fare.
    Non parlano di grammi e altro, perciò non so proprio se ti toccherà aggiungere o diminuire.
    Ti basterà stare attenta alla consistenza dell'impasto!

    Allego un video trovato su youtube, la consistenza deve essere proprio quella del video.
    ( https://www.youtube.com/watch?v=v4kX1YLGdrY )

    * - * poi facci sapere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provero’ sicuramente allora....grazie per l’info e per il video cerchero’ di seguire la consistenza... vi faro’ sapere appena lo faccio! :)

      Elimina
  7. e' una delle prime cose che ho assaggiato in giappone...sono buonissimi!!

    RispondiElimina