mercoledì 20 settembre 2017

≈ KIMCHI JJIGAE - 김치찌개 ♪

Ciao ragazze e ragazzi! U & I  presenta  " U & I in Cucina ", la nuova rubrica fatta di morsi e fornelli. Ogni "episodio" di questa rubrica, conterrà la ricetta e qualche cenno storico-sociale della leccornia scelta!
Ci tengo a precisare che le ricette sono rivisitate da me e che quindi, possono presentare imperfezioni; sul web si trovano tantissime ricette diverse, provate più volte per trovare quella che più si adatta al vostro modo di cucinare.
Le dosi di quelle rivisitate da me, sono sempre  " sostanziose " in quanto quando preparo qualcosina, devo sfamare più persone hahaha. Detto questo, buona lettura e aspetto i vostri commenti, le vostre "prove"!
EPISODIO 3!





 ≈ KIMCHI JJIGAE - 김치찌개 ♪



Ingredienti!

→ 110g di Kimchi
→ 3 fettine di petto di pollo / vitello facoltativo.
→ 3 gambi di Cipollotto fresco
→ Tofu
→ Olio di sesamo, sale.
→ 2 tbs gochujang
→ ddeokbokki / gnocchi di riso cinesi  facoltativi



La Kimchi Jjigae è la zuppa preferita dai Coreani.
È la mescolanza di freschezza e sapore piccante, a renderlo un piatto che i Coreani consumano almeno tre volte a settimana, accompagnandolo alle solite pietanze da pranzo e/o cena.
Ovviamente, più piccante è, meglio è! 

Molte volte, questo genere di zuppa, viene accompagnata dal riso!
In Corea sono "fortunatelli", visto che dispongono di riso precotto e sistemato in mini pacchettini stupendi!
Dopo aver consumato il kimchi, pollo ed il resto della zuppa, questo viene versato nel brodino rimasto e mangiato a grosse cucchiaiate!

La Kimchi Jjigae può essere preparata con soli vegetali, con il tonno, con la carne, con il tofu!

Esiste comunque una variante particolare, detta Budae Jjigae ( 부대찌개 ) ed è facilmente individuabile nelle scene di scorpacciata-time dei drama!
Ramen a volontà, zuppa calda, uova, salsiccia e persino sottilette!

La Budae Jjigae è nata nel 1954 circa.
Dopo la fine della Guerra di Corea, povertà e distruzione erano all'ordine del giorno, perciò per dare forza alle truppe ed ai civili, nella solita zuppa di cavolo piccante, si inserivano salsicce, formaggio fuso, lo SPAM ( prosciutto in scatola ), letteralmente tutto ciò che si poteva recuperare dagli auti umanitari dell'esercito Americano.

La parola Budae in Coreano significa truppa, quindi il nome stesso riporta al ricordo della guerra, dando un degno significato ad ogni morso!
Col tempo questo tipo di zuppa ha spiccato il volo, piazzandosi nei primi posti dei piatti preferiti dal popolo Coreano!
Oggi si arricchisce con il ramen, spaghetti in genere e i famosi ( e buonissimi ) ddeokbokki.



Il Procedimento!

La parte più difficile è... procurarsi il Kimchi.
Nello scorso episodio, abbiamo visto come poterlo preparare in casa, ma visti i tempi di fermentazione consigliati ( 7 giorni circa per mangiarlo "subito" ), conviene acquistarlo online o presso i negozietti forniti delle grandi città.

Una volta tirato fuori il kimchi dal barattolino, tagliare le fette più grosse a metà e mettere tutto in una ciotolina.
NON buttate via la salsina rimasta nel barattolo, servirà in seguito.

Tagliare a rondelline il cipollotto fresco e lasciarlo da parte.
Olio e sale in padella, scaldare per qualche secondo a fiamma alta, adagiare poi il pollo tagliato a fettine e lasciar cuocere, a fiamma bassa, finché non sarà bello dorato!
Io solitamente uso la salsa di soia, evitando quindi il sale, perché mi piace il sapore " d'Asia " che regala ai cibi.
Rosolata per bene la carne, possiamo aggiungere il kimchi!
Versate in padella, senza tirar via la carne, la salsina del kimchi e portate piano a bollore, aggiungendo poi il kimchi, il tofu, scolato e tagliato a quadratini, la gochujang e acqua a piacere.
A molti piace la zuppa acquosa, io la preferisco cremosa!
Quindi, ovviamente, non esistono vere e proprie tempistiche, sarà pronta quando desiderate lo sia!

 * * * 

Per chi vuole aggiungere i ddeokbokki o optare per la versione cinese, sapore simile ma forma decisamente diversa, ecco le piccole dritte.

Io scotto sempre qualche minutino i cilindri di riso, così da gestirne bene la cottura una volta messi a danzare nella zuppa.
Se preferite la zuppa versione brodino, cuocete i ddeokbokki a parte, fino a fine cottura, mettendoli poi due o tre minuti prima della chiusura fornelli a nuotare tra kimchi e pollo.

Gli gnocchi cinesi devono essere cotti a parte; hanno cottura lenta e particolare.
Se cuociono poco rimangono troppo duri, se cuociono troppo una poltiglia.
Acqua bollente e via di cottura.
Saranno pronti quando verranno a galla!




Impiattare!

Impiattare è sempre la parte più divertente.
Io uso una ciotola bella cicciotta, così da rendere la zuppa un piatto da condividere!
Per la zuppa, ovviamente, è bene utilizzare dei recipienti che reggano bene lo sbalzo termico; questa dev'essere servita ancora bollente!
Aggiungere il cipollotto che avevamo lasciato da parte per insaporire e decorare!
Ed eccoci qui, la kimchi jjigae è pronta!

* * * * 

Per una versione vegetariana basterà evitare il pollo ed arricchire con carote e cavolo cinese * - * è buonissima in entrambe le versioni!


L'episodio 3 della rubrica mangiosa vi dice ciao ciao! Vi invito come sempre a seguirci * - * e a condividere con noi i vostri piattoni! Sono curiosa da morire!
See you soon!!

9 commenti:

  1. Mi sono sentita male alla frase "Ovviamente, più piccante è, meglio è!" @.@
    Non vado molto d'accordo con il piccante xD
    È la prima ricetta che leggo/commento. Mi piace come imposti il tutto =)
    Ho notato che in Asia mangiano spesso le cose calde/bollenti. Per fortuna non ho la lingua di gatto e adoro le cose calde xD anche se poi mi fanno male lol
    Molto interessante la ricetta, a parte la questione piccante :D magari un giorno la provo :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. * ^ * ciao e grazie!
      Beh, lì in Corea mangiano davvero m o l t o piccante.
      I miei amici Coreani, sulle jeon che avevo preparato per bene, con poca salsa al peperoncino ( altrimenti crepo ) hanno messo olio di peperoncino calabrese haha, perché "poco piccanti".
      Io solitamente uso la paprika per colorare, però in dosi leggerissime, altrimenti cambia il sapore.
      Per non seccare sotto la presa del piccante hahaha, basta aggiungere sempre un pochino d'acqua in più, però alla fine... questa nasce come ricetta piccante e T_T tristemente non possiamo modificarla tanto!

      P.s. con i ddeokbokki è più facile gestire il piccante!

      Elimina
  2. Sono sempre stata curiosissima di mangiarlo ma il "più piccante è, meglio è" mi ha sempre spaventatoXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem T_T loro usano tanto di quel peperoncino!!
      Io dimezzo sempre le dosi, a volte uso solo 1/3 del peperoncino richiesto dalla ricetta hahaha perché proprio non ce la faccio!
      Una volta ho provato un tipo di ramen in bustina, non badando ( ovviamente ) alla dose di condimento da usare... era l'inferno.
      Inutile dire che ho buttato tutto hahahaha

      Elimina
  3. Concordo con Mary, anche io apprezzo molto il modo di scrivere della nostra Anna!
    Si vede che l'argomento le piace e lo trasmette in ogni singola parola.
    Ho notato una cosa però, ma perché in Asia mettono le uova ovunque? Perché? ç_ç
    Una persona a cui non piacciono che deve fare?!
    Senza contare poi, che le uova coreane se non sbaglio sono di una "qualità" differente da quelle nostrane...
    Non so se ci avete mai fatto caso, ma sono davvero molto scure rispetto alle nostre...
    Si è capito che le odio x°°°°D
    Grazie per la nuova ricetta Annina~

    RispondiElimina
    Risposte
    1. * ^ * ehi!
      Sì, mi piace moltissimo e sono felice di riuscire a trasmettere le sensazioni belle e succose!
      In Asia vanno di maiale, uova e peperoncino!
      Costano di meno, si trovano facilmente.
      La mia amica Coreana mangia le uova bollite a merenda. . . . . . . .
      A me piacciono solo bollite, quindi hahah!
      Però si possono benissimo evitare.
      Io evito sempre il maiale perché sto male... quindi u.u ognuno crea la propria ricetta!

      Elimina
  4. Vabbé questo è attentato vero e proprio, alle povere disgraziate che si vogliono mettere a dieta!!!! Che cosa buona dev'essere!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà, se usiamo poco sale * - * si può fare ( io sono sempre a dieta -_-" ), perché alla fine, cavolo e tofu non hanno proprio moltissime calorie.
      Lì però ci mettono dentro anche le sedie XDDD
      Io non mi sento mai appesantita dopo aver mangiato, una giusta... porzione di jjigae xD giuro!

      Elimina
  5. bellissima questa idea di pubblicare le ricette di cucina orientale appena riesco a trovare tutti gli ingredienti provero a farla

    RispondiElimina