lunedì 28 marzo 2016

Chen Ft Punch - Every time


Scheda Tecnica:

Interpreti: Chen (Exo) Ft Punch
Titolo: Every time
Anno: 2016
Paese: Corea del Sud
Ost: Descendant of thesun
Numero traccia: 2

Voci che riecheggiano...
Voci indimenticabili che fanno venire la pelle d'oca quella di Chen accompagnato da Punch.
Interpretazione ambivalente per il testo, che può essere interpretato sia in chiave maschile che femminile, tipico espediente usato nelle Ost, per non far capire di chi è il punto di vista (sapete bisogna mantenere il segreto di stato fino all'ultimo in modo che i fandom si uccidano a colpi di intuizioni).C'è poco da aggiungere in questa presentazione, perché ragazzi il nostro piccolo Chen è nato per prestare la sua voce a colonne sonore, si adegua a tutto è flessibile, malleabile ma soprattutto poliedrico e adattabile. Puoi metterlo a fare rap, lui te lo fa.
Lo metti a fare soul? A modo suo te lo fa.
Lo metti a vendere pesce per strada? Lui con la sua estensione ti vende pure il pesce!
Ho una predilezione per la sua voce e per quella di Jonghyun degli SHInee è risaputo, ma li trovo davvero molto interessanti dal punto di vista musicale e molto dotati.
D'altra parte, il nostro piccolo è stato protagonista anche di un musical e in quel di Corea è noto, che è i ruoli non vengono assegnati a cani e porci (come si dice dalle mie parti x°°°D)
D'altra parte poi, siamo ormai abituate agli scorci di sala registrazione in cui entriamo con Chen, dopo la ost di It's ok, it's love, anche questa non ha fatto eccezione, ma che dire...
A noi non dispiace proprio per niente!
Non so in quante poi ci hanno fatto caso, ovviamente l'attenzione generale era incentrata su Joong Ki ma Chen si è ritagliato un bello spazio, primi piani che mettono in risalto la bocca a "gatto" come la chiamo io, i capelli a monaco francescano e un bel pomo di Adamo che finalmente si è deciso a sbucare quasi a testimonianza che anche lui sta diventando grande!




Quando ci sono i sentimenti...
Eccola, la canzone artefice che mi ha fatto venire la voglia di vedere "Descendants of the sun"! Se ci pensate, a vedere solo le scene di questo video, si potrebbe pensare che sia una storia d'amore bellissima e meravigliosa, e che merita di essere vista... BINGO!
Per quanto questo dorama sia impostato su un cliché diverso dai soliti standard, il tema che tratta è molto forte e delicato, ma è proprio grazie ai protagonisti che il tutto diventa dolce e tenero, e in molti aspetti anche comico alle volte.
Questa canzone riassume molto bene quello che è l'inizio del dorama, un colpo di fulmine, l'incontro che forse potrebbe cambiare la loro vita sentimentale, ma poi... quel futuro così incerto, che non gli permette di scegliere, fino in fondo, quale sia la decisione giusta da prendere. Ma su con il morale! Perché come ogni trama che si rispetti, il destino è così dannatamente giusto e saprà come far cambiare gli eventi.
Non credo che siamo state poco convincenti su quanto sia coinvolgente e spettacolare questo dorama... Intanto continuate a gustarvi la OST!  ♥




(Scrivete sempre in oggetto il titolo del film/drama/MV).

U & I  risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook e Twitter!

giovedì 24 marzo 2016

K. Will - Malhae! Mwohae! Descendant of the sun Ost


Scheda tecnica 

Interprete: K. Will
Titolo Inglese: Talk Love
Anno: 2016
Paese: Corea del Sud
Ost: Descendant of the sun
Numero traccia: 6

Qualche accenno alla canzone prima di sfociare nel delirio?!

Come dice l'introduzione, forse è meglio parlare subito della canzone prima di perderci nel meraviglioso mondo fatto di libidine sulle grazie di Song Joong Ki finalmente esposte!
Personalmente in fatto di musica, il 99% delle volte preferisco i pezzi più movimentati a quelli lenti. Di tutte e 9 le tracce uscite fino ad ora, questa è ovviamente quella che preferisco insieme a quella di Chen degli Exo.
Trovo che K. Will abbia una gran bella voce, avvolgente e molto riconoscibile (parlo da profana, perché finché non uscisse questo pezzo nemmeno sapevo della sua esistenza x°°°°°D).
Il ritmo poi ti entra nella testa fino allo sfinimento, io continuo ad ascoltarla in macchina, in bagno, mentre lavoro, mentre cammino per strada e anche quando me ne vado a letto (quella povera disgraziata di mia sorella da sopra il nostro letto a castello ha preso a fischiettare il ritornello con me, mentre dorme!)
Perché ammettiamolo dai quel fischiettio... Crea dipendenza!
Così come quel ritornello fatto di ♪Malhae! Mwohae!♪ io nel mio italiano peggiore lo canto come un ♪Mare Oh! Mare Oh!♪
Essendo il sound così riconoscibile ed orecchiabile... La fine è vicina ragazze!
Ma poi... La copertina della OST... Cosa non è? Viva l'uniforme, di qualsiasi genere fa sempre la sua grandissima porca figura!
Non so se si è capito ma questa OST finirà nella mia cassaforte!


Il ritorno dal militare... Il sangue che torna nelle vene! (A cura di Jem)

Eccoci dopo tanto tempo con un progetto speciale che ci ha richiesto la nostra Armosn e alla quale abbiamo risposto MILLE VOLTE Sì!
Ora non so quante di voi stiano guardando questo drama, (io purtroppo nonostante mi fossi ripromessa di non seguire drama on air ci sono cascata come una pera cotta x°°°°D per l'ennesima volta) ma come dire, la questione sta sfuggendo di mano.
Oltre ad essere un fenomeno mediatico non indifferente, vogliamo parlare del ritorno dal militare di Song Joong Ki?

Ne vogliamo parlare?

Parliamone porca miseria, perché questo bel bambino è tornato dalla leva più splendente che mai ç_ç tette alte e sode, un culetto da far invidia, addominali, una serie di quadretti ben scolpiti su quella che a suo tempo era una carcassina piena di ossa e poca carne!
Seppure il drama possa sembrare "poco invitante" avendo come tema portante la guerra, posso assicurarvi che non mi capitava di vedere una serie che mi prendesse fino a questo punto dal ben lontano It's ok it's love e parliamo comunque di un annetto buono ormai.
Il cast, mi piace tantissimo, non sono una estimatrice di Onew, lo sapete tutti ormai ma... devo davvero ammettere che nelle scene in cui viene preso a pizze in faccia, belle pizze eh, sapete di quelle a mano aperta date per fare male e dove il suono ti rimbomba nel cervello per i 160 anni seguenti?) ecco in quelle scene mi dò delle pacche sulla spalla da sola pensando, anzi immaginando di avergliela data io stessa. Allora lì mi riprendo. E quasi mi commuovo pure quando piange con quegli occhioni che strabordano acqua salata da ogni dove (non è vero che mi commuovo, ma se dicevo il contrario tutto il mondo avrebbe capito quanto stronza io sia... quindi manteniamo il segreto, resti tra noi!)
Oltre al cast di eccellenza.
La ost fantastica.
Song Joong Ki che finalmente si spoglia.
Le divise.
Un secondo in grado che oltre ad essere "soprannominato" Allenatore dell'inferno è un bel figliolo.
Che altro motivo volete per guardare questa serie?


Ecco... 
Non ne ho da aggiungere davvero, queste sono le cose che ti fanno dire: "La vita è bella" e io voglio vivere in Corea!
Anche perché poi, non vediamo solo lui in palestra...
Ci sono i campi di battaglia che pullulano di soldati presi dalla routine della corsa giornaliera...
ragazze mie... GUARDATELO!




(Scrivete sempre in oggetto il titolo del film/drama/MV).

U & I  risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook e Twitter!


mercoledì 23 marzo 2016

AWL


♦ Dettagli
Titolo inglese: AWL
Titolo romanizzato: Songgot
Titolo hangul: 송곳
Direttore esecutivo: Kim Suk-Yoon
Sceneggiatore: Choi Gyu Seok
Episodi: 12
Rete televisiva: JTBC
Messa in onda: Dal 24 Ottobre 2015 al al 29 Novembre 2015
Genere: Lavorativo-Attualità
Tratto dal Manga: AwL di Choi Gyu Seok
OST: 
01 - Park Si Hwan - Songgot
02 - Yesung - Neomu Geuripda
03 - Kim Yeon Ji - Nae Saram

♦ Cast
Ji Hyun Woo è Lee Su In
Ahn Nae Sang è Koo Ko Shin
Hyun Woo è Joo Kang Min 
Yesung è Hwang Jun Cheol
Park Shi Hwan è Nam Dong Hyup
Kim Ga Eun è Moon So Jin
Baek Hyun Joo è Han Young Shil
Lee Jung Eun as Kim Jung Mi
Lee Jung Eun è Hwang Jung Min
Kim Hee Won è Chung Min Chul (Direttore)
Jo Jae Ryong è il Capo Reparto Huh
Daniel è Gaston


♦ Trama (a cura di Jem)
Lee Soo In è un giovane capo reparto di un supermercato, il Fourmis, con un grande senso di correttezza e lealtà nei confronti del prossimo.
Fin dal suo arruolamento militare, aveva dimostrato la sua poca attitudine ad accettare le ingiustizie e i soprusi. Con un caratterino di questo genere, vi starete chiedendo come ci è finito, il nostro aitante ragazzo a fare il capo reparto di un supermercato. Ebbene anche noi e francamente nemmeno lo abbiamo capito granché. Quello che si sa è che, dopo essere uscito dall'esercito, che lo ha duramente provato (noi vogliamo la prova, togliti la camicia e facci vedere se hai fatto il servizio di leva come si deve!) è tornato in patria e conosciuto un certo Gaston (il nome è una garanzia) che preso dalla smania di fare soldi diventa il rappresentante del gruppo e decide di aprire una catena di supermercati in territorio coreano. Tutto sembrerebbe filare liscio come l'olio se non si arrivasse al punto di rottura tra i dirigenti, che richiedono a gran voce il licenziamento INGIUSTIFICATO del personale e la rispettiva risposta di un uomo, dal grande coraggio (e le palle grandi come una casa) che decide di sollevare un polverone grazie alla formazione di un'associazione sindacale (mal vista in quel di Corea).
Ma potrebbe il nostro impavido eroe fare tutto da solo? Ovvio che no. Ecco correre in suo aiuto Geppetto alias Go Shin (veterano del movimento sindacalista, che nasconde nel suo passato un casino tra frustatine varie e viaggetti in ospedali a 6 stelle per la dialisi) e il giovane Gang Min (fiero ragazzo benestante che combatte le cause dei poveracci seppure sia ricco fino allo sfinimento).
Che ne dite? Come incipit vi intriga? Ah vero vero...
Voi volete la componente romantica!
Allora eccovi accontentati... Presente c'è anche lei, la cara So Jin, che si prende cura di Geppetto, vuol sfilare la maglietta a Soo In (come darle torto, povera creatura timorata di Dio) le sbava dietro mezzo supermercato e... Boh, è una bella bionda!
Forza ragazzi ecco la nostra nuova uscita, diamo il via a questa valanga di mail, i link vi aspettano!


♦ La vita vera di AwL (a cura di Serena)
Uno squarcio di realtà, da cui di solito noi tendiamo a fuggire, perché alla fine il mondo dei dorama è fatto proprio per questo, sennò che senso avrebbe? X°D
Però ritengo che AwL a modo suo, abbia un fascino grottesco, perché racchiude al suo interno la vita vera che in molti, non solo in Italia, sono costretti a subire pur di potersi tenere il proprio posto di lavoro. Soprusi, umiliazioni, orari incalcolabili e stipendio discutibile, ma che, ovviamente, ci è indispensabile...
Su In ha forse tutto dalla vita, una posizione fissa e rispettabile, vestito in modo impeccabile e con i grandi capi sempre dalla sua parte. Ma qualcosa nella sua anima, è diverso da tutti: lui ha in sé il senso di giustizia, vuole a tutti i costi fare la cosa giusta per coloro che subiscono la vita e sono costretti a tacere. Forse perché lui stesso ha vissuto un' infanzia di abusi scolastici e soprusi dovuti alla povertà, sente che il mondo dovrebbe essere più umile e giusto, verso quei poveri che cercano un modo come un altro per andare avanti. Ecco perché con tutta la forza che ha, intraprende una lotta che segnerà le vite di molte persone, forse in positivo? Forse no? Chi può sapere quello che il mondo riserva, ma non potrai mai saperlo, finché rimarrai a braccia conserte e non deciderai di far ascoltare la tua voce tra mille altre.
Anche se non siete abituati a questo genere di storie, speriamo che anche voi possiate dargli una chance e apprezzare, come noi, le storie vere meritano di essere ascoltate, viste e sostenute, soprattutto quando a viverle sono state persone come noi, che hanno avuto paura di perdere una cose più sacre e legittime dell'essere umano: il proprio lavoro.
Passata la parte seria e pallosa, tanti di voi diranno "Ma razza di dorama è?", "No, dalla trama non mi dice molto", e invece penso che sia questo l'errore. In questi 12 episodi non troverete solo una gruppo di persone che lottano per i loro diritti, ma anche quanto l'essere umano in sé può essere verso gli altri, egoista o generoso, altruista o insensibile. Ci sono molte sfumature (non di grigio XD) nei singoli personaggi.
E poi solo perché non è una classica commedia romantica, mica è detto che i bei ragazzi manchino 
*-* abbiamo una lunga lista! Quindi vi aspettiamo! ♥


♦ Perché vedere AwL? (A cura di Kat)
Per Ji Hyun Woo, ovvio no?*-* Il nostro prestante giovane, con il fisico c'è di brutto eh, anche se “purtroppo” con completo giacca e cravatta o giubbetto sindacale, ha potuto mettere poco in mostra ç_ç 
Ma dico, invece di fare il rappresentante sindacale di un supermercato, non poteva esserlo... che so dei muratori? >.< Impastare la calce sotto il sole cocente senza maglietta... una bibita che sgocciola.... ehmmm... fine sogno -.-'' Va beh sarebbe stata cosa  gradita ma accontentiamoci di vederlo alla prese con cassette della frutta da sistemare, e fogli da firmare *-* Il movimento c'è lo stesso XD
A parte muscoli e frutta... il drama è uno spaccato della situazione sindacale in Corea di un po' di anni fa. Sì, perché si svolge negli anni novanta, quando non erano ancora ben viste queste tipologie di organizzazioni.
In una società dove chi ha i soldi detta legge e la fa da padrone, cominciano a  crescere i sindacati per non lasciare abbandonati a se stessi i poveri lavoratori, in molti casi sfruttati per il tornaconto dei datori di lavoro.
Cosa molto interessante è il  paragone  frequente del nostro protagonista che fa, tra la sua vita militare passata, e quella attuale da combattente per i diritti dei lavoratori. In entrambe i casi, c'è una lotta da preparare, una gerarchia da rispettare, ma soprattutto, una squadra forte  e compatta da formare.
Lee Soo In, persona pacifica, calma e di sani principi, si scontrerà spesso (anche se si battono per la stessa causa ) con Goo Go Shin, avvocato sindacalista con anni di esperienza di lotta sindacale sulle spalle. Sa quando è il momento di lottare e quando quello di fermarsi. Anche questo è lottare, non per forza è la resa.
Troviamo molti personaggi con situazioni diverse, ognuno con i suoi problemi. A loro modo affrontano il problema del lavoro cercando di combattere per loro stessi, ma anche per i  compagni d'avventura. Sì, perché di avventura si tratta. Faranno parte di qualcosa di collettivo che li renderà più forti individualmente. Ci sarà anche l'altra faccia della medaglia, i dirigenti che faranno di tutto per restare a galla, anche loro devono portare la pagnotta a casa.
Comunque, non mancheranno situazioni piacevoli, siparietti divertenti... perché nonostante tutto, anche se il tema  può sembrare pesante, i coreani spesso riescono ad alleggerire anche l'argomento più spinoso :)
Provare per credere;)


(Scrivete sempre in oggetto il titolo del film/drama/MV).

U & I  risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook e Twitter!