domenica 31 gennaio 2016

Set Me Free

DETTAGLI:
Titolo: Set Me Free
Titolo Originale: 거인
Genere: Drammatico
Diretto da: Kim Tae Yong
Prodotto da: Pyun Kyung-Woo
Scritto da: Kim Tae Yong
Uscito il: 13/11/2014
Durata: 108 minuti
Lingua: Coreana
Paese:  Corea del Sud


CAST:
Choi Woo Shik: Yeong Jae
Kim Su Hyeon: Chang Won
Kang Shin Cheol: Direttore
Shin Jae Ha: Bum Tae
Park Joo Hee: Yoon Mi
Jang Yoo Sang: Min Jae


TRAMA:
Yeong Jae vive nella casa famiglia "La Casa di Isaac". Compiuti i 17 anni, deve lasciare l'istituto, ma non vuole tornare a vivere con i suoi genitori a causa del padre irresponsabile che non fa nulla per guadagnare soldi e mantenere la famiglia, anzi, vorrebbe che l'altro figlio andasse nella sua stessa casa famiglia, mentre la madre, per gli sforzi eccessivi, è andata a vivere dalla sorella.
Yeong Jae si comporta come uno studente modello che vuole diventare prete, va spesso a Messa, ma in realtà ruba scarpe dalla casa famiglia e le rivende ai suoi compagni di classe, mente e ha un atteggiamento preoccupante nei confronti della sua famiglia di origine. 
Quando Bum Tae, il suo compagno di stanza,
viene accusato di furto, Yeong Jae non farà nulla per discolparlo e aiutarlo.
Ce la farà Yeong Jae a raggiungere il suo obiettivo, ed iscriversi in una scuola cattolica per diventare prete e dire addio per sempre alla sua famiglia?!

Un parere con il cuore... (A cura di Shandro)

Chi non si è mai sentito oppresso dai problemi della propria famiglia e non ha mai sognato di cominciare una nuova vita lontano da tutto e da tutti?!
Yeong Jae prende la decisione non semplice di diventare prete e quindi deve comportarsi in un certo modo per realizzare questo suo desiderio. Ma è ciò che vuole realmente? O è semplicemente una maschera?! Sicuramente non reggerebbe l'imminente ritorno a casa, non tollera che il padre non faccia nulla per rialzarsi in piedi e per guadagnare qualcosa in modo da mantenere la famiglia, anzi... Ha allontanato la moglie e vuole fare lo stesso con l'altro figlio, mandandolo nella Casa di Isaac in cui sta Yeong Jae.
In una situazione del genere, un ragazzo di 17 anni sente tutto il peso dei problemi sulle proprie spalle e non tutti sono abbastanza forti da riuscire ad affrontare il tutto. Quindi le possibilità sono due: andare avanti a testa alta oppure crollare.
"Set Me Free" è un film drammatico che scava a fondo nella psicologia del protagonista, per farci comprendere fino in fondo le sue decisioni, i suoi tormenti e il suo comportamento.

Una visione di insieme... l'adolescenza ieri e oggi (A cura di Jem)

Il titolo del mio intervento sembra quasi un capo-testo di una tesi di laurea ma, avendo a che fare ogni giorno con ragazzi di tutte le età credo di sentirmi particolarmente chiamata in causa.
Come Ale diceva poco sopra di me, i problemi delle famiglie al giorno d'oggi coinvolgono molto i figli, forse più di quando nel dopoguerra... quando la fame e la disperazione non lasciavano vie di uscita.
Set me free è uno scorcio su tutto quello che può toccare la mente di un ragazzo nel pieno processo di cambiamento e crescita.
• Senso dell'abbandono
• Senso di inferiorità
• Paura della solitudine
• Incomprensione
La famiglia nel periodo dell'adolescenza è il cardine che salva dalla disperazione e dalla desolazione.
In questo caso però il nostro protagonista è solo ad affrontare paure più grandi di lui. Non ha nessuno, nemmeno le persone che lo hanno "aiutato" si rendono conto fino in fondo del disagio che può portare l'essere perfetti. Questa frase vi sembrerà sciocca, perché solitamente nei drama asiatici si affronta il punto di vista di ragazzi che non si sentono sufficientemente all'altezza in una situazione e MAI dell'altra parte della medaglia. Nessuno pensa che dover essere sempre all'altezza delle aspettative e dover in qualche modo "compiacere" chi si è offerto di aiutarti senza chiedere niente in cambio, sia un qualcosa di grande e di lacerante.
Il voler in tutti i modi uscire da una realtà soffocante che non offre vie di uscita e che ti uccide giorno per giorno... Ecco come un ragazzo di soli 17 anni come può affrontare tutto questo? Un qualcosa di così gigantesco che nemmeno un adulto riesce a gestire.
Consiglio la visione di questo film, un film sentito non macchinato ma vissuto!
Buona visione!


(Scrivete sempre in oggetto il titolo del film/drama/MV).

U & I  risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook e Twitter!

 

26 commenti:

  1. La trama mi sembra molto interessante! Mi sembra molto bello e sono molto curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia, sono contenta che ti incuriosisca!
      Facci sapere se ti è piaciuto!

      Elimina
    2. Ciao Nadia!
      Si,la trama incuriosisce*-*
      Spero ti piaccia:)

      Elimina
    3. Seppure i nostri utenti pare non lo abbiano apprezzato merita molto Nadia, fidati!

      Elimina
    4. Infatti è un vero peccato che non sia stato capito, grazie Nadia per il tuo interesse, rimane un titolo davvero valido, tocca temi drammatici ma vale la pena vederlo. Facci sapere cosa ne pensi :)

      Elimina
    5. Ciao Nadia, grazie per essere passata!
      Se ti va, facci sapere se ti è piaciuto! :)

      Elimina
  2. Ciao girls!
    L'ho visto ieri e devo dire che mi è piaciuto, è molto realistico e se non sbaglio mi sembra di aver letto da qualche parte che la trama è tratta (non so se tutta o in parte) da una storia vera o meglio dal passato del regista che ha diretto il film.
    La trama l'ho trovata coinvolgente, il protagonista si trova suo malgrado in una situazione in cui è letteralmente sopraffatto dagli eventi ed in fondo è solo un ragazzo che abbandonato a se stesso e non sa più che direzione prendere, ricerca disperatamente un pizzico di felicità e libertà ed è per questo che nonostante non sia uno stinco di santo non sono riuscita a condannarlo per le sue azioni.
    Inoltre l'attore che interpreta il protagonista l'ho trovato molto bravo!
    Grazie mille per questo progetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aria!
      Grazie per questo tuo commento ♥ Sinceramente come dici tu, essendo una storia tratta da un'esperienza personale, ci viene fatto capire, quanto sia difficile sapere cosa si vuole in un'età così delicata, e cosa si è disposti a fare pur di essere accettati nel mondo, quando la tua stessa famiglia ti ha messo all'angolo.
      L'attore penso stia emergendo piano piano, uno di quei piccoli gioielli che vanno lavorati con cura, penso che in futuro lo vedremo sempre più spesso in ruoli da protagonista :3

      Elimina
    2. Grazie a te per questo bellissimo commento! Mi raccomando continua a seguirci! ✌🏻️

      Elimina
    3. Ciao Aria!
      Infatti tratta molto bene certe situazioni,rispecchia al meglio situazioni reali.Non abbiamo il solito protagonista buono e bravo che supera gli ostacoli della vita facendosi forza.Nella realtà, nostro malgrado può succedere di non comportarsi sempre come si vorrebbe>.<
      La situazione del protagonista è molto delicata,facile puntargli il dito contro, ma chissà stare al suo posto... ognuno di noi come si comporterebbeu_u
      Si,ha talento,credo lo vedremo spesso:)
      Grazie per essere passata^^

      Elimina
    4. Hai letto bene in giro Aria,
      Set me free lo avrò scritto in tutti i commenti è una storia particolare, che esula dalla scontata commedia romantica che dopo un po' ti riempie le tasche.
      La ricerca di questi titoli da parte nostra non è scontata. Anzi, posso dirti che per variare più possibile il nostro raggio di traduzione ci mettiamo a tavolino, studiando le trame e addirittura gli share in madre patria. Sapevamo che questo genere non sarebbe arrivato nelle case di tutti, ma perché non provare a fare qualcosa di diverso?

      Elimina
    5. Io, spesso e volentieri, preferisco tradurre (ma anche leggere e guardare) qualcosa di particolare e che si distacchi da ciò che va di moda xDDD Per fare un esempio, anni fa mi rifiutavo di avvicinarmi a Twilight e al Codice da Vinci (per fare due esempi), perché troppo "famosi" xD Difatti, spesso e volentieri, sono stato più affascinato da serie o libri passati un po' in sordina... xD
      Purtroppo, però, sono uno dei pochi a pensarla in questo modo xDDDDDDD

      Elimina
  3. Ciao! Io l'ho visto al Korean Film Festival a Firenze e mi è piaciuto molto. Sono contenta che qualcuno si sia preoccupato di rendere disponibili i sub perché è molto interessante vedere la criticità dell'adolescenza in un paese così culturalmente differente dal nostro. Brave!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stiamo cercando di dare spazio ai generi più disparati Kami. Non vogliamo soffermarci unicamente sulle love story, perché nonostante siano belle e bla bla bla... Dopo un po' stuccano, o per lo meno io la vedo così.
      Cambiare genere di tanto in tanto non può che fare bene!

      Elimina
    2. Ciao Kamisama, mi fa piacere che apprezzi le nostre scelte in fatti di drama e film. Ci piace spaziare tra i vari temi e generi.

      Elimina
    3. Ciao Kamisama!
      Che bella esperienza*-*
      Sono contenta che lo apprezzi,cerchiamo di toccare più generi possibili:)
      Grazie per essere passata^^

      Elimina
    4. Il Korean Film Festival ç___ç Quanto mi piacerebbe poterci partecipare un giorno... *-*
      Detto questo, sono felice che tu abbia apprezzato il film, un genere diverso rispetto alla solita love story è d'obbligo secondo me xD

      Elimina
  4. Ho appena finito di vedere questo film, la prima cosa che dico è "che amarezzaaaaaa" T_T

    Bellissimo film, non c'era da aspettarsi un lieto fine anche solo a guardare le locandine, anche se io ci spero sempre u.u ma allo stesso tempo non si può dire che sia finito male, poi mi aspettavo minimo che si suicidasse. Tra l'altro il titolo "liberami" spesso richiama la morte. Anzi, devo dire che hanno scelto un finale molto positivo, un po' come un nuovo inizio. Una nuova possibilità. Sta a lui coglierla o meno. Anche se la scena di esasperazione che ha avuto quando ha preso il coltello penso che sia una cosa abbastanza pesante e non è facile toglierselo dalla memoria. Ma voglio pensare positivo u.u alla fine quando tocchi il fondo puoi solo risalire, voglio crederci almeno u.u

    La grande voglia di rivalsa che ha il protagonista mi ricorda un po' Lee Jang Il di "The equator man" T_T Un colpo al cuore quel personaggio. Ho odiato il protagonista >.< *cofcof* torniamo a noi xD Entrambi sono personaggi pieni di negatività, ma alla disperata ricerca di un posto nel mondo, del successo. Voglia di migliorare la propria condizione di vita, anche se usano metodi... sorvoliamo sui metodi xD almeno Yeong Jae non ha ucciso nessuno lol

    Ovviamente è stato pessimo il modo in cui ha trattato Bum Tae ma boh, da un lato non posso dire di non capire perché lo ha fatto, anche se resta sbagliato ovviamente >-<
    Mi sarebbe piaciuto che entrasse di più nei dettagli almeno su quel che riguarda i sentimenti di Yeong Jae verso il fratello e verso Bum Tae, perché al di là del suo comportamento ho anche notato una lieve differenza tra come ha trattato loro due e come ha trattato gli altri. Che sia con il padre, con la famiglia che lo ospitava o con qualsiasi altro personaggio l'ho visto molto falso, con loro due ho notato qualche sprazzo di affetto sincero. Ma si sa già che spesso le azioni e i sentimenti dei personaggi asiatici sono molto da interpretare, poi se si parla di film... aiuto xD lì devi captare ancora di più lol

    Complimenti a tutto lo staff che ci ha lavorato <3 ottima scelta e come sempre lavoro superbo T^T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, bentrovata!

      Le tematiche trattate non sono tra quelle più semplici, ma vengono esposte senza scendere mai in atti violenti, per questo risulta un film ancora più angosciante. Si prova pena per il protagonista, che non è un santo, anzi, però si viene coinvolti talmente tanto nella sua vita claustrofobica, che sembra di provare le stesse emozioni di Yeong, che, come dici tu, appare diversamente in base alle situazioni e alle persone coinvolte. Il rapporto con il fratello è sembrato sincero, valeva la pena di approfondire, ma purtroppo si sa, nei film, qualcosa va necessariamente lasciato alle spalle. Lui è il protagonista indiscusso della storia, gli altri sono delle "comparse", anche nella sua vita, che però hanno lasciato segni indelebili nella sua stessa esistenza.

      Ho trovato la sceneggiatura di questo film semplicemente perfetta, ho letto anche è in un certo senso autobiografica, perché il regista ha vissuto un'infanzia simile.
      Se quell'infanzia e quell'adolescenza vengono sottratte, cosa resta? Qual è la via di fuga di un tunnel senza uscita, ma anche senza speranza? Una scelta radicale, che può portare alla fine o a far ritrovare la voglia di lottare e di andare avanti.

      Come al solito mi trovi d'accordo, i tuoi commenti sono sempre molto approfonditi e dettagliati: è un piacere leggerli e condividere le stesse opinioni.

      Allora, fuori uno, il prossimo qual è?
      Grazie ancora di cuore per le tue parole. A presto, un abbraccio.


      Elimina
    2. Non sapevo fosse ispirata alla storia vissuta in prima persona dal regista, ma non stento a crederlo perché la sento molto vera come storia. Anche per questo non condanno il protagonista, come si potrebbe tranquillamente fare date le sue azioni a volte anche egoistiche. Ma non lo fai proprio perché senti la storia come reale, e c'è chi riesce a contenere il proprio egoismo o i propri difetti, ma poi c'è la maggioranza che non riesce, e non perché è "cattivo", semplicemente uno fa quel che può, e anzi, in un certo senso ammiro chi ce la mette tutta come lui.
      Vero anche tutto quello che hai aggiunto, condivido T^T e speriamo che per lui sia un nuovo inizio positivo T^T

      Grazie xD per me è un piacere che qui non ignorate mai nessuno, che siano commenti che condividete o meno u.u La cosa più bella dei drama è poterne discutere nel bene e nel male xD

      lol non saprei, penso che il prossimo commento sarà su Gray u.u e vorrei iniziare "Dame na..." prima che mi passi la voglia di shojo ahah ogni tanto mi viene la voglia, ma passa veloce per cui volevo approfittare della voglia che mi è presa dopo aver visto delle foto di alcuni extra del manga che mi hanno fatto morire, soprattutto anche le scenette comiche tra i due protagonisti xD solitamente, quando si parla di drama sulla base di manga, come rendono i giappo non li rende nessuno u.u

      Elimina
    3. Noi adoriamo i commenti e rispondiamo a tutti proprio per questo motivo. Infatti, come tu ben sai, chiediamo cortesemente di lasciarne uno, non perché sia un obbligo che imponiamo agli utenti, ma per avere una traccia della loro esperienza.

      La storia di Set me free è sembrata molto realistica, quindi non può che trarre ispirazione da fatti accaduti davvero. Altrimenti il protagonista non avrebbe potuto interpretare un ruolo così complesso, senza una solida preparazione a monte.

      Grey è una perla di rara bellezza, di un romanticismo unico, puro e sincero. Ogni parola o gesto suscita un sussulto.

      Beh ogni tanto uno shojo ci vuole per stemperare le trame più impegnative. Gli extra del manga? Ti riferisci alle scenette tra Shunin e Teri/Terui? Sono bellissime ^^
      Devo dirti che, almeno fin dove ho letto io, è abbastanza fedele. Ci sono dei personaggi che hanno tralasciato, ma per il resto anche la scelta degli attori è azzeccatissima, una possibilità puoi dargliela. Ovvio che non ci si deve aspettare chissà cosa, ma è bello proprio perché mantiene la comicità del manga.

      Allora, non vedo l'ora di leggere il prossimo commento. Ti risponderemo sempre e comunque ^^

      Elimina
    4. Ciao, cara!
      In ritardo rispetto a ciò che ti avevo detto, ma sono stati giorni un po' intensi >.<
      Ma veniamo a noi u.u Io mi sono innamorato della locandina, lui che sembra precipitare nel vuoto... Mi ha stregato dal primo momento in cui l'ho vista, tanto che "stalkeravo" quotidianamente l'uscita dei sub eng xD E devo dire che l'attesa è stata ricompensata *-*
      Non avevo idea che il film fosse autobiografico, ora capisco molte cose ♥
      Anche io avevo paura che la conclusione fosse tragica, invece, come hai detto tu, può essere considerata un nuovo inizio... Positivo si spera xD Anche se il passato, purtroppo, è sempre difficile da dimenticare ç_ç
      Comunque sìm i film asiatici sono sempre da interpretare xD E io non so mai come prendere questa cosa ahahah Diciamo che preferisco una fine nel vero senso della parola xD Però forse, ci sono stati finali più aperti... *mmmh*

      "The Equator Man" non lo conosco °° Ma vedo un cast interessante *______*

      "Grey Rainbow"... Ti aspetto con ansia! ♥

      Elimina
  5. A dir la verità non mi è piaciuto tanto.. magari non è il mio genere ;).. non è bello ma neanche brutto.. devo dire solo carino.
    Però grazie lo stesso i sub <3 Continuate così!

    Jessica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jessica,
      come ha detto Ale, con i film è difficile trovare subito affinità.
      A volte sono lenti oppure complessi, perché non avendo molto tempo a disposizione come nei drama, non possono spiegare bene alcune situazioni.
      Ad ogni modo, grazie per avergli comunque dato una possibilità. <3

      Elimina
    2. Ciao Jessica!
      Succede purtroppo-.- A volte i film hanno tempi troppo lenti o veloci>.<
      L'importante è che abbia intrattenuto:)
      Grazie a te per essere passata^^

      Elimina
  6. Ciao, Jessica!
    Io trovo che i film, rispetto ai drama, siano molto particolari e quindi più difficili da farsi piacere xD
    In ogni caso, sono contento che trovi "Set me Free" almeno carino xD
    Grazie a te per seguirci e per il commento! <3

    RispondiElimina