giovedì 28 agosto 2014

Shinigami-kun



╰☆╮ DETTAGLI ╰☆╮ 

Titolo Romaji: Shinigami-kun
Titolo Kanji: 死神くん
Formato: Renzoku
Genere: Human drama
Episodi: 9
Share: 9.7%
Rete Televisiva: TV Asahi
Messa in Onda: dal 18 aprile al 20 giugno 2014
Giorno di Trasmissione: il venerdì alle 23:15Colnna Sonora: Dare mo Shiranai degli ARASHI                                                                                      
Tratto dall'omonimo manga di Endo Koichi 


                                                                       Download OST




 CAST 

 Ohno Satoshi è Shinigami-kun/Shinigami N. 413
 Suda Masaki è Akuma
 Kiritani Mirei è Supervisore di Shinigami-kun/Supervisore N. 45
 Matsushige Yutaka è Capo


✍ A cura di Monica: 
 Congratulazioni! Sono venuto a prenderti!
Ok... tutto mi aspetterei tranne che quando muoio mi venga a prendere uno Shinigami che mi si congratula pure perché sto per morire x°°°D
In più mi dice che mi mancano tre giorni per schiattare e mi consiglia di fare tutte le cose che ho lasciato indietro fino ad ora. Beh... uno si aspetta che il suddetto Shinigami ti dia una mano a soddisfarle... lo fa, ma a modo suo.
È uno Shinigami decisamente maldestro, si lascia coinvolgere troppo da coloro che deve accompagnare in Paradiso. Non ci sarebbe nulla di male se non fosse che lo porta a infrangere delle regole del Paradiso, così che la sua reputazione peggiori ad ogni puntata.
E ovviamente la cosa non basta, perché oltre ad essere tonto di suo, c'è il suo supervisore che appena può lo insulta e lo picchia. Lei nel frattempo viene molestata dal Capo.
Per non parlare che il nostro povero Shinigami dovrà vedersela anche con Akuma, che cerca sempre di mettergli i bastoni tra le ruote cercando di stipulare contratti per prendersi l'anima di qualche umano, ma che tanto cattivo, in fondo in fondo, non è.
Ce la farà il nostro Shinigami a non venire eliminato a causa dei sui sbagli che commette ogni volta? O sarà la sua collega ad eliminarlo a suon di pugni?

Scusate l'intromissione...
Due paroline su questo drama ce le vorrei spendere.
Innanzi tutto vi avviso che vi sorprenderà. Si pensa che possa essere un drama leggero, ad un primo sguardo, ma ad ogni puntata vengono affrontati dei temi che vi toccheranno il cuore. E, se siete di lacrima facile come me, vi farà usare i fazzoletti.
L'interpretazione di Toshi è fantastica! Devo ammettere che mi ha piacevolmente colpita, tanto di cappello.
Da meno non sono gli altri 3 co-protagonisti. Mi sono piaciuti un sacco anche loro! Ho apprezzato molto Suda nei panni di Akuma. Il ragazzo ha talento.
In conclusione: è un drama che deve essere visto assolutamente perché è davvero una perla! Sono davvero contenta di aver deciso di tradurlo.
Straconsigliatissimo!

A cura di Jem:
Come è ormai nostra abitudine scriviamo in due o più staffer per la presentazione del progetto mensile (sembra che sto sempre in mezzo vero? ç_ç).
Questa volta tocca alla nostra Monica per la prima volta in qualità di traduttrice di Shinigami- kun.
Personalmente ero scettica sulla prenotazione di questo drama, per un semplice motivo: il tema portante.
Avrei preferito rilasciare Shinigami kun insieme alle altre ragazze del blog in un mese più consono, quale ad esempio Novembre, ma essendo un lavoro di recentissima conclusione in patria, abbiamo pensato che probabilmente qualcuno aveva la voglia di vederlo senza dover aspettare chissà quanti mesi...
Quindi eccoci qui.
Nonostante lo scetticismo iniziale, la bravura di Ohno è innegabile, soprattutto poi, per noi vecchie fan Arashiche che hanno esordito in questo mondo con drama della portata di Maou.
Sostanzialmente i ruoli più semplici a mio avviso non sono fatti per il Leeder degli Arashi, vedi ad esempio drama quali Kaibutsu kun o Uta no oniisan, non riescono a farti scattare quella marcia in più.
In questo progetto invece ritroviamo quella capacità espressiva (che sì lo ammetto, nessuno attribuirebbe mai ad Ohno) che ti porta a fissare lo schermo con aria perplessa domandandoti se veramente la persona che ci ritroviamo davanti è la stessa che conosciamo come apatica, sempre nel proprio mondo e perché no anche non molto sveglia...
Il tema portante riguarda la morte (ok, vi ho visto, vi stavate aggrappando a corni, cornetti, teste d'aglio e altri riti scaramantici che per gusto della morale non esplicitiamo... ma va a cagare la morale, vi siete dati una bella grattata delle parti basse!)
La morte non vista però sempre come un "male"...
Storia dopo storia impariamo a conoscere la morte come forma di liberazione della sofferenza per malattia, come forma di rimpianto, come amore e spirito del sacrificio per le persone a noi care.
Dopotutto dopo la morte cosa ci rimane?
Forse la consapevolezza di dover sostenere da qualsiasi parte noi ci troveremo, le nostre famiglie.
Loro... Coloro che restano portano il fardello più grande, quello di trovare la forza per ricominciare, per andare avanti, per riuscire a far vivere quella parte che non potranno più riavere indietro.
Ognuno di noi vive o sopravvive con questa paura.
La natura dell'essere umano è questa, nessuno potrà mai farci niente.
Ma durante il cammino incontreremo talmente tante persone.
Se solo potessimo trarre il meglio da ognuna, noi stessi potremmo essere delle persone migliori.
Quante volte sul bus abbiamo visto una vecchina stanca, restare in piedi nonostante i posti fossero occupati da ragazzini privi di educazione, indisposti a cedere il proprio seggiolino?
Viviamo in una società dove i valori stanno morendo.
La morte fisica dovrebbe preoccuparci mille volte meno di quella delle cose in cui crediamo.
Ma per questo Shinigami numero 413 e il suo Guardiano dalla lingua lunga, verranno nelle vostre case per ricordarvi di accarezzare le vostre nonne, di lasciare un bacio sulla fronte del vostro nonnino dalle mani rugose, di apprezzare l'amica/amico che vi è sempre stata/o vicina/o nel momento del bisogno, di ringraziare ogni giorno per quello che ci capita, godendo appieno ogni istante senza lasciarci alle spalle "questioni irrisolte..."
Un grazie molto sentito a tutte le ragazze dello staff, a Monica per la traduzione, a Chii per il QC, a Kat che ha lavorato con me al FQC e a Serena che come sempre si è occupata della parte grafica e hardsub, ma soprattutto...
Un grazie di cuore a tutti voi che ci seguite, che ci sostenete, che riempite le nostre pagine di soddisfazioni e orgoglio di dire: SIAMO QUI PER UN AMORE COMUNE ♥♥
Come sempre mi sono dilungata troppo, vi lascio al resto della scheda a presto blogghisti!

 Curiosità: gli Shinigami leggenda o realtà?
La parola SHINIGAMI in Giappone vuol dire "Dio della Morte", in un paese dove la credenza è molto legata alle tradizioni non è così difficile ritrovare questo aspetto, prevalentemente di stampo religioso, anche nella vita quotidiana.
La vera ribalta di questo "personaggio" si è avuta con il ritorno non solo sui grandi schermi con drama, movie e cortometraggi, ma principalmente grazie al mezzo di massima diffusione nipponica: i manga (fumetti tipici del paese, che anche trasportati e venduti all'estero, mantengono la loro tipica lettura dall'ultima pagina alla prima e dalla prima vignetta a destra a sinistra).
La rappresentazione degli Shinigami è molto varia con la prevalenza di un cane (simbolo di fedeltà eterna) con il volto scheletrito che fende l'aria con la scure (o più nota falce) della morte.
Tra gli Shinigami più conosciuti ritroverete sicuramente i personaggi di Death Note e Bleach...
Secondo la storia letteraria, il culto degli Shinigami, non è poi così antico, al contrario, si pensa che la sua affermazione sia avvenuta dopo l'Epoca Meiji.
Secondo altri storici invece, questo culto, non sarebbe nemmeno di origine Giapponese ma importato dai meandri della Cina, poiché nel paese del sol levante il culto dei morti non è mai stato tenuto in grande considerazione.
Compito dello Shinigami è quello di condurre le anime ormai defunte nel regno dei morti per poi essere smistate tra Paradiso, Purgatorio e Inferno.
Che dire l'aspetto di queste creature mitologiche non è dei più gradevoli, probabilmente con Ohno al nostro servizio nel drama ci è andata molto meglio x°°°D e questo è un tutto dire...

Note...
Allora, si è tenuto pochi giorni fa l'81st Television Drama Academy Awards.
I risultati che Shinigami-kun ha ottenuto sono:

MIGLIOR DRAMA: 2° posto
MIGLIOR ATTORE: 2° posto - Satoshi Ohno
MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA: 1° posto - Masaki Suda
MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: 2° posto - Kiritani Mirei
MIGLIOR THEME SONG: 1° posto - Daremo Shiranai - Arashi

Beh, che dire... sono decisamente orgogliosa della cosa u.u


(Scrivete sempre in oggetto il titolo del film/drama/MV).

U & I  risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook e Twitter!

martedì 19 agosto 2014

KIM SANG BUM


Profilo



Nome d’arte: Kim Bum
Nome di Battesimo: Kim Sang Bum
Conosciuto anche come: Kim Beom
Data di Nascita: 7 Luglio 1989
Luogo di Nascita: Seoul (Corea del Sud)
Segno Zodiacale: Cancro
Segno Zodiacale Cinese: Serpente
Altezza: 180 cm
Peso: 66 kg
Gruppo Sanguigno: 0
Religione: Cristiana
Agenzia: Eyagi Entertainment
Hobby: Playstation, Guardare Film
Professione: Attore, cantante e modello
(thanks to wikipedia, http://people.search.naver.com e http://yellowstorm20.blogspot.it)
Drama
·         V Love / The Micro Era of Love (2014)
·         Jung Yi: The Goddess of Fire (2013)
·         That Winter, The Wind Blows (2013)
·         Padam Padam (2011)
·         High Kick! The Revenge of the Short Legged (2011) Ep. 108
·         Haru: An Unforgettable Day in Korea (2010)
·         The Woman Who Still Wants to Marry / Still, Marry Me (2010)
·         High Kick Through the Roof! (2009) Ep 72
·         Dream (2009)
·         Boys Over Flowers: F4 After Story (2009)
·         Boys Over Flowers: F4 Talk Show Special (2009)
·         Boys Over Flowers (2009)
·         East of Eden (2008)
·         Unstoppable High Kick (2006)
·         Rude Women (2006)

Film
·         Young Detective Dee: Rise Of the Sea Dragon (2013)
·         The Gifted Hands / Psychometry (2013)
·         Fly High (2009)
·         Death Bell (2008)
·         Hellcats / I Like it Hot (2008) che potete trovare QUI♥

Discografia
·         Eve no Sora / Ima Ai ni Ikimasu (2009)
·         Home Town (2012)

Awards e Nominations
·         2008 2nd Korea Drama Awards: Netizen Popularity Award (East of Eden)
·         2009 45th Baeksang Arts Awards: Nominated for Best New TV Actor (East of Eden)
·         2009 3rd Mnet 20's Choice Awards: Nominated for Hot Male Drama Star (Boys Over Flowers)
·         2009 Arirang TV 1000th Episode Poll: Best Couple Award with Kim So-eun (Boys Over Flowers)
·         2009 Andre Kim Best Star Awards: Male Star Award
·         2009 SBS Drama Awards: New Star Award (Dream)
·         2010 Barbie & Ken Awards: Korean Ken of the Year
·         2013 49th Baeksang Arts Awards: Nominated for Best New Film Actor (The Gifted Hands)
·         2013 Seoul International Drama Awards: Nominated for Most Popular Actor (That Winter, The Wind Blows)
·         2013 SBS Drama Awards: Nominated for Excellence Award, Actor in a Miniseries (That Winter, The Wind Blows)

Endorsements
·         KTF (2006)
·         Jindo P.S.1 (2007)
·         Crown Vic: Big Pie (2007)
·         Ottogi Ramyeon (2007)
·         KTF SHOW: Show Al Game (2008)
·         Its Skin Cosmetics (2009)
·         Samsung Anycall (2009) con Kim Hyun Joong e Kim Joon
·         Samsung Anycall Bodyguard (2009) con Kim So Eun
·         RC Cola Philippines (2009) con Maja Salvador
·         LG Telecom Teen Ring (2009) con Lee Min Ho e Ku Hye Sun
·         Maxim Coffee (2009)
·         Spris with Go Ara (2009)
·         Hanbul Cosmetics (2009)
·         T.I. for Men (2009)
·         Bon I.F. (2009) con Kim So Eun
·         Edwin (2009) con Miss A
·         The Face Shop Skin Care Products (2010)
·         KIA's Koup (2010)
·         LG Telecom (2010) con Lee Yeon Hee
·         D Maris (2010)
·         Ring Pang Donuts (2010)
·         Ring Pang Cafe (2011)
·         Vogue Girl Magazine (2011)
·         Biotherm Homme T-Pur Skin Care Product (2011)
·         Ole Candy (2012)
·         UNICEF Special Envoy (2012)
·         Men's UNO Chinese Clothing Line (2012)
·         Grazia Chinese Magazine (2012)
·         Eichitoo Chinese Clothing Line (2012–present)
·         Elle Magazine (2013)
·         Superdry Clothing Line Singapore (2013)
·         Mioggi Cosmetics Skin Care in Shanghai (2013)


Contributi Sociali
·         Inviato Speciale dell’UNICEF per aiutare i bambini poveri (Present for Life Campaign)

 Biografia


Kim Bum nasce il 7 Luglio 1989 a Seoul.

Sua madre lo descrive come un bambino sempre sorridente, sia con i vari parenti che con i vicini e racconta che quel sorriso può risalire ad un sogno che aveva fatto dieci mesi prima della sua nascita: aveva infatti sognato tre piccoli maialini, ne aveva preso uno in braccio e sembrava una bellissima principessa, mentre gli altri due pensava la volessero proteggere. Una volta svegliata, in lacrime, la madre di Kim Bum si era resa conto che si trattava semplicemente di un sogno e aveva iniziato a pensare che avrebbe partorito una bella bambina. Dieci mesi dopo, nacque Kim Bum, un bambino semplicemente troppo bello e la principessa maialina ne era un chiaro indizio.  (T__T)
Sin da piccolo, adora la Tv e, quando comparivano cantanti in varie trasmissioni, gli brillavano gli occhi e diventava particolarmente eccitato, cercando di imitarli al meglio. Inoltre, amava così tanto i film che ne parlava sempre e ne recitava le battute. Addirittura era in grado di fare critiche costruttive in merito a tutto ciò che guardava.
Prima di entrare alle elementari, ha passato un anno in Australia da sua nonna e sua zia. In questo modo ebbe una bella spinta a parlare Inglese e riusciva a comunicare con gli altri bambini con gran naturalezza.
Era molto popolare con le ragazze (per il suo look e la sua maturità) e ricopriva il ruolo di leader del gruppo. 

Ama tantissimo il football e alle elementari aveva sempre un ruolo di spicco durante le varie competizioni.
All’epoca, avrebbe voluto diventare un giocatore professionista.
Alle medie entrò a far parte del club di football, con grande obiezione da parte di suo padre (che avrebbe preferito che il figlio si concentrasse soltanto sullo studio), tanto che i rapporti tra i due si incrinarono temporaneamente. Al terzo anno, Kim Bum divenne capitano della squadra. Ma una sconfitta pesante (0-10) gli fece desiderare di non volerci più giocare.

Iniziò a sviluppare una grande determinazione nel voler diventare un attore, soprattutto dopo aver accompagnato un amico al “Korean Film Award”: a quell’evento, aveva pensato quanto tutta la celebrazione fosse speciale e sentiva il bisogno di farne parte. Prese parte a numerosi provini e frequentò anche corsi di recitazione. Si è anche avvicinato al mondo dell’intrattenimento.  
Nel 2006, a 17 anni, partecipò al “Survival Star Audition”, organizzato dalla KBS, un programma per scoprire giovani talenti sui vent’anni. Riuscì ad arrivare tra i primi dieci ma, data la giovane età, non poté proseguire oltre.

Grazie al programma iniziarono ad arrivare nuove opportunità lavorative e iniziò a guadagnare popolarità grazie a Rude Women (in cui interpretò il figlio di Yoo Ho Jung) e grazie alla sit-com Unstoppable High Kick (in cui interpretò un ragazzo col suo stesso nome). Però sul web comparvero molti commenti negativi, ma Kim Bum non demorse.

Nel 2008, invece, fece il suo debutto in una pellicola cinematografica, Hellcats / I Like it Hot, una commedia romantica, seguita pochi mesi dopo da Death Bell, non un semplice film di paura, bensì un nuovo tipo di film horror, in quanto combina alla perfezione thriller e intelligenza. Nel film è stata tagliata una scena che vedeva il personaggio interpretato da Kim Bum baciare quello interpretato da Nam Gyoo Ri per diminuire la durata del film (lo stesso dicasi per la scena precedente; in questo modo, non ci fu alcuna connessione o preparazione al bacio che, a quel punto, non sarebbe mai avvenuto).




Sempre nel 2008, Kim Bum ha recitato in East of Eden nel ruolo del problematico quindicenne Dong Chul. Il pubblico fu davvero molto sorpreso dalla sua interpretazione, definendola piena di carisma. Ha quindi dimostrato di essere migliorato tantissimo nella recitazione e lui stesso ha dichiarato di non avere rimpianti. Durante le riprese, ha avuto un colpo di calore ed è stato portato subito in ospedale. Dopo aver ricevuto le cure necessarie, ha ricominciato subito a girare.

Alla fine del 2008, venne scelto per interpretare So Yi Jung (uno degli F4) nel drama Boys Over Flowers, versione coreana di Hana Yori Dango, accanto a Lee Min Ho, Kim Hyun Joong, Kim Joon, Koo Hye Sun e Kim So Eun, ruolo che aveva sperato di ottenere grazie alla popolarità della versione taiwanese. Il drama ebbe uno strabiliante successo, tanto che raggiunse il 30% di share e diede inizio alla “Sindrome dei Flower Boys”. Durante le riprese del drama, però, ebbe ben due incidenti d’auto. Per quanto riguarda il primo, le ferite furono così lievi che poté girare e fare fisioterapia allo stesso tempo, mentre il secondo incidente fu un po’ più serio, riportando ferite al dito del piede, alla caviglia, alla schiena e alla spina dorsale. Per circa tre settimane, ha avuto la gamba ingessata, ma per fortuna si è poi ripreso completamente.

Boys Over Flowers ottenne così tanto successo da farlo proseguire in un “music drama” in 4 puntate, ambientato 4 anni dopo la serie originale. Ogni puntata è accompagnata da una canzone cantata dagli F4. E’ Kim Bum ad aprire lo speciale, deliziandoci con la dolcissima canzone “I'm Going To Meet Her Now”.

La carriera di Kim Bum decollò: nel 2009 fu il protagonista del film Fly High nel ruolo di un aspirante attore che desidera essere il migliore per l’amore della sua vita e protagonista del drama sportivo Dream (presentandosi con un nuovo taglio di capelli), nel ruolo di Lee Jang Suk, giovane ladruncolo che ha passato del tempo in un carcere giovanile e che si imbatterà in Nam Jae II, un agente sportivo che tenta di arrivare al successo proprio grazie a Lee Jang Suk. Purtroppo Dream non ottenne gli stessi ascolti di Boys Over Flowers, anzi sembra essere il drama del 2009 col minor numero di ascolti, ma nonostante questo è arrivato a quota 20 episodi.
Però anche sul set di Dream Kim Bum ebbe un “incidente”: è infatti svenuto sul set ed è stato brevemente in ospedale (dove gli è stata fatta una flebo).

Il 16 Dicembre 2009, dopo aver debuttato come cantante in Boys Over Flowers: F4 After Story, uscì anche il suo primo album (giapponese): Eve no Sora / Ima Ai ni Ikimasu. Il singolo "Christmas Eve's Sky" arrivò al primo posto in alcuni siti di musica, tra cui Melon e Bags Music. Fu un successo inaspettato. Così, per promuovere l’album, fece “dinner shows” e incontri con 3000 fan in cinque città del Giappone.

Il 2010 è il turno del drama The Woman Who Still Wants to Marry / Still, Marry Me: qui Kim Bum ha interpretato il ventiquattrenne Ha Min Jae, studente universitario e musicista di talento, che non ha più fiducia nell’amore e quindi finisce per ferire sempre i sentimenti delle ragazze, prendendosi gioco di loro. Durante questa sua esperienza, ha dichiarato di preferire ragazze più adulte rispetto a quelle della sua età.
Due canzoni utilizzate come colonna sonora del drama sono state cantate da Kim Bum stesso: si tratta di 기타줄 끊은 여자 e di Confession.
Sempre nel 2010, ha preso parte nel ruolo di un fotografo a Haru: An Unforgettable Day in Korea, webdrama in un episodio creato per sponsorizzare tutto ciò che si potrebbe fare in Corea.
Nel 2011, invece, ha preso parte a Padam Padam (drama che ha inaugurato il nuovo canale jTBC), nel ruolo dell’angelo custode Lee Gook Soo, che gli ha “fornito” un nuovo nickname: “The Flower Angel”. Anche in questo caso, presenta una nuova pettinatura.
Nel febbraio 2012, l’agenzia di Kim Bum ha dichiarato che l’attore aveva sofferto di artrite degenerativa a causa della consistente perdita di peso per il suo ruolo in Padam Padam. Alcuni giorni mangiava semplicemente una banana, metà patata dolce e una tazza di caffè con latte. Aveva preso a esempio l’attore americano Christan Bale, che aveva perso e ripreso peso per i vari ruoli che aveva interpretato.
Qui sotto alcune immagini promozionali del drama (un bel Kim Bum senza maglietta u__u):




















Nel 2012 è stato scelto per interpretare Kim Joon, ragazzo con una dote molto particolare, in The Gifted Hands / Psychometry (film uscito poi a marzo 2013), accanto a Kim Kang Woo.

Per Kim Bum, il 2012 è stato un anno dedicato principalmente alla musica: il 20 giugno 2012 è uscito infatti il suo album Home Town, contenente 7 tracce di vario genere, da rock a folk. Nonostante l’uscita nel 2009 dell’album Eve no Sora / Ima Ai ni Ikimasu, Home Town viene definito come il suo album di debutto.
 Ma non si è fermato qui: il 21 e il 22 novembre si è infatti esibito in un concerto alla Stellar Ball del Prince Hotel di Shinagawa a Tokyo. Ha cantato ben 11 canzoni ed è stato elogiato per la sua abilita canora. Ha inoltre ringraziato i fan (ne erano presenti più di 2000), dicendo di essere molto nervoso, essendo il suo primo concerto, ma che si stava anche divertendo.

Il 20 marzo 2013 il concerto è uscito in dvd con titolo “Kim Beom Japan Live 2012” e contiene, oltre al concerto stesso, un dietro la quinte, la presentazione dell’album “Home Town” (con tanto di canzoni cantate dal vivo), un booklet di 20 pagine e una foto.
Sempre nel 2012, è stato scelto per interpretare Yuan Zhen in Young Detective Dee: Rise Of the Sea Dragon, film cinese uscito il 28 settembre 2013.
Per quanto riguarda i drama, dopo Padam Padam è la volta di That Winter, The Wind Blows, in cui Kim Bum si mostra con un nuovo taglio di capelli e un nuovo colore (taglio che si puà già notare durante il concerto). Qui ha interpretato Park Jin Seong, un ragazzo turbolento, aggressivo e immaturo, migliore amico del protagonista e vive un amore non corrisposto. Il 4 febbraio 2013 è stato dichiarato che Kim Bum ha sofferto di norovirus, comunemente chiamato "influenza dello stomaco". Ha quindi avuto una ripresa difficile al momento di "That Winter...", ma per fortuna si è ripreso completamente e ha fatto tutto il possibile per filmare senza problemi (nonostante il freddo).

Successivamente è il turno di Jung Yi: The Goddess of Fire, drama storico in 32 episodi in cui ha interpretato Kim Tae Do, un ragazzo forte e debole allo stesso tempo, che non si farebbe alcun problema a sacrificarsi per la donna che ama. Durante una conferenza stampa dedicata a The Goddess of Fire, ha dichiarato che è nei suoi piani arruolarsi presto, dato che ormai non sarebbe rimasto più molto tempo per poterlo fare, aggiungendo poi che “Ho intenzione di andare in un posto che sorprenderà tutti!”.
Il 1 novembre 2013 è stato rivelato che Kim Bum ha avuto una relazione di 7 mesi con la co-protagonista di Jung Yi: i due hanno deciso di rimanere comunque amici e di supportarsi in ambito lavorativo.
Per quanto riguarda il presente, invece, Kim Bum è nel cast del drama cinese V Love / The Micro Era of Love (definito come la versione cinese di Gossip Girl) nel ruolo di Oh Woo Hwi, proprietario di un ristorante.

Altre piccole Curiosità

·         E’ fissato con l’igiene: non gli piacciono le macchie o essere sporco di terra.

·         Non è così interessato alla moda, non gli piacciono le maglie con le maniche corte e i pantaloni a vita alta, ma si diverte molto a fare shopping.
·         Da piccolo, Kim Bum suonava il piano, ma poi ha smesso per circa una decina d’anni. Ha ripreso dopo aver visto Jay Zhou in  “Secrets”.
·         E’ molto amico con Jung II Woo e Lee Min Ho.
·         E’ una persona completamente diversa rispetto a So Yi Jung di  Boys Over Flowers: in realtà è davvero molto timido e non gli è semplice unirsi ad altre persone.
·         Nonostante questo, per lui gli amici sono molto importanti. Quando è depresso, esce sempre con loro.
·         Non si è mai sentito sexy o bello.
·         All’università ha scritto una storia, “The Desired of Mankind”.
·         Adora Ken Hirai, soprattutto la canzone “Close your eyes” e il film giapponese “Sekai no Chuushin de Ai o Sakebu”.
·         Se dovesse andare su un’isola deserta si porterebbe: una console  per videogiochi, un lettore dvd e il cellulare.
·         Alle medie non sorrideva molto, infatti una ragazza gli aveva detto di non poter uscire con lui per quel motivo, trovandolo inquietante. Così Kim Bum, per ovviare al problema, ha iniziato a fare pratica di sorriso davanti allo specchio.
·         Il giorno prima del primo giorno di riprese non riesce a dormire.